gambardellaoromacchine

MICROFUSIONE


Sistema automatico per fusione e colata in depressione

Su tutti i modelli di Vacumcast è applicabile in opzione un quadro digitale di comando/programmazione.

Il quadro è alloggiato in una robusta consolle sospesa tramite braccio girevole.

Sul pannello sono riportati i comandi di impostazione analogici e un display con

tastiera su cui è possibile memorizzare i dati di impiego delle varie leghe utilizzate. Sul display vengono inoltre visualizzati tutti i parametri di funzionamento e i messaggi operativi relativi alle anomalie e alla diagnostica. L’apparecchiatura è corredata da stampante incorporata, in grado di fornire un report con i parametri di funzionamento

della singola colata.

Caratteristiche:

visualizzazione con display in 6 lingue; impostazione-memorizzazione-

richiamo fino a 1000 ricette di lavoro; stampante ad alta velocità 35/42 colonne per carta 76 mm.

Macchina automatica a ciclo automatizzato, progettata e sviluppata per la microfusione in vuoto di leghe in metallo prezioso e acciaio, ideale per produzioni elevate.

La colata del metallo, fuso tramite forno a induzione elettromagnetica (garantisce di tempi di riscaldamento rapidi) avviene in camera sottovuoto.

La temperatura del metallo è impostabile dall’operatore e regolata automaticamente nell’intervallo di fusione con valori visualizzati su display digitale, la lettura della temperatura reale è effettuata con termocoppia non a contatto del metallo fondente.

In funzione manuale è possibile regolare la potenza gradualmente (per trattare le leghe delicate e difficili). La colata avviene per gravità in una seconda camera sottovuoto spinto dove un automatismo posiziona il cilindro di colata (intercambiabile). É richiesto un allacciamento a rete di aria compressa (min 3 bar) e circuito esterno di raffreddamento o gruppo di refrigerazione per la bobina

induttiva.

Il funzionamento avviene secondo un ciclo automatico, regolabile e controllabile in ogni sua fase,

che garantisce l’assoluta ripetibilità delle operazioni e del risultato. Utilizza di crogioli in grafite;

affidabili, economici di lunga durata. La tecnologia del vuoto (non utilzza alcun gas!), permette di

ottenere grappoli di oggetti perfetti, esenti da microdifetti superficiali, porosità e con percentuali

di scarto tendenti a zero evitando i problemi della centrifugazione, quali lo sfondamento del cilindro,

il rigurgito del metallo etc.

Forni per la microfusione sottovuoto

I forni tipo FIM/MCC e FIM/MCE servono per produrre, sottovuoto, gioielli microfusi di

alta qualità con il metodo della cera persa; inoltre sono particolarmente

indicati per la produzione di lastra destinata allo stampaggio di casse per

orologi e alla coniatura di medaglie. La ripetitività dei risultati è garantita

dall’impiego di un computer con un software specifico che rendono la

macchina di facile utilizzo, riducendo le operazioni manuali al minimo

indispensabile. I forni sono una sintesi tra una ricerca tecnologica avanzata

ed il bagaglio di esperienza che la nostra azienda ha acquisito in 30 anni di

attività nell’ambito dell’industria dei metalli preziosi.

FONDITRICE MISCELATORE MICX-CAST

Mix Cast è un impianto compatto che racchiude due delle fasi del processo di micro-fusione. Infatti sfruttando la stessa pompa del vuoto si avvale della moderna tecnologia di un Mixer St.Louis per la messa in rivestimento e di un forno elettrico per la fusione del metallo. Con un processo di colata in aspirazione si presta alla produzione di fusioni in oro ed argento e sue leghe. La grande funzionalità e semplicità dell`impianto consente di fare fusioni fino a due kg di oro puro e poter utilizzare cilindri di diametro da 80 mm a 100 mm con un’altezza massima di 250 mm. Il metallo viene fuso con un forno a resistenza, la temperatura viene controllata da una termocoppia ad immersione con lettura digitale. La macchina è modulabile in diverse soluzioni in modo da soddisfare tutte le esigenze dell’operatore.